Skip to content
COSMETICO NATURALE VS CHIMICO IN GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Aspetti un bambino o allatti e non sai quale cosmetico usare?

Ti starai chiedendo se un cosmetico naturale sia meno dannoso e più sicuro rispetto ad uno chimico?

E tra naturale e chimico, quale è più efficace?

Sono tutte domande legittime, in questo articolo ti spiegherò cosa ne penso e scioglierò i tuoi dubbi.

 

LA NATURA E’CHIMICA

Lascia che ti racconti la mia esperienza, ho una pelle molto sensibile e quindi ho acquistato anch’io un crema che reclamava di avere solo ingredienti naturali parecchi anni fa. Il risultato? Una forte irritazione con rossore e prurito su tutto il viso.

Da cosmetologa ho poi voluto approfondire l’argomento per capire se tutto ciò che è naturale è bene e ciò che è chimico va evitato a priori.

Viene legato alla parola chimico tutto ciò che è artificiale e contro natura, mentre alla parola naturale tutto ciò che è innocuo e sicuro.

 Qui viene il bello, la realtà è ben diversa!

La chimica ci circonda, tutto è descrivibile attraverso la chimica. Quindi la natura è chimica e la chimica ha origine dalla natura.

In più cara mamma esiste una chimica amica della pelle.

Va considerato caso per caso ciascun ingrediente cosmetico, sia esso di sintesi, naturale, di origine naturale, biologico o di origine biologica.

 

LA LEGISLAZIONE COSMETICA

Dietro ciascuna formula cosmetica prodotta nell’unione europea vi sono studi ed analisi approfondite che tutelano la sicurezza del consumatore finale.

Infatti viene valutato il profilo di tollerabilità cutanea, sicurezza e tossicità di ogni singolo ingrediente che trovi elencato nell’etichetta del tuo cosmetico in relazione anche alla sua concentrazione nella formula.

 

INGREDIENTI COSMETICI E ALIMENTI

Provate a leggere i nomi degli elementi chimici che compongono certi alimenti come la mela, l’uovo, la banana o il mirtillo, altro che INCI di un prodotto cosmetico!

Pensate che gli ingredienti cosmetici e gli alimenti non vengono sottoposti agli stessi controlli, soprattutto per quanto riguarda la carica batterica.  Un alimento può avere una carica batterica maggiore rispetto ad un ingrediente cosmetico perché viene ingerito ed il pH acido dello stomaco annienterà i batteri in esso presenti.

Invece un ingrediente cosmetico deve avere una carica batterica nulla o molto bassa, perché il pH della pelle è molto più alto di quello dello stomaco e non sarebbe capace di neutralizzare i batteri.

Qualcuno dice che non vuole spalmarsi sulla pelle ciò che non può anche mangiare…quindi quanti batteri vorresti sulla tua pelle?

IL MIO CONSIGLIO

Cara mamma è importante che gli ingredienti di un prodotto cosmetico, vengano valutati caso per caso.

Esiste una chimica amica della pelle, così come esistono sostanze naturali irritanti e viceversa.

La tua scelta deve ricadere su prodotti cosmetici che contengano ingredienti funzionali specifici, sicuri ed efficaci per la tua pelle secca e sensibile in gravidanza e allattamento.

Devi sapere che il test più importante per un prodotto cosmetico è quello eseguito sulla tua pelle che ti risponderà in modo positivo nel momento in cui il prodotto selezionato sarà quello giusto.

Hai trovato utile questo articolo?
Condividilo con chi potrebbe beneficiare di questo articolo!

“Le informazioni presentante su www.dermomamma.it sono di carattere generale e a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento e non sostituiscono il rapporto diretto con il proprio medico e/o specialista. In caso di dubbi è necessario contattare il proprio medico.”

Iscriviti e ricevi la guida gratuita su come preparare
la valigia per l’ospedale

Iscriviti ora alla Newsletter!
Iscriviti e ricevi
la guida gratuita per un corretto allattamento al seno
Iscriviti ora alla Newsletter!
Articoli recenti

Articoli
correlati

Quali sono
i principali problemi
in gravidanza?

smagliature

Rappresentano uno degli inestetismi più temuti in gravidanza insieme alle macchie del viso. Le variazioni ormonali, le modificazione del corpo, la secchezza e la ridotta elasticità della pelle possono favorire la loro insorgenza. Una volta formate, le smagliature sono difficili da trattare, proprio per questo si deve agire con la prevenzione.

macchie della pelle

L’epidermide rappresenta lo strato più esterno della nostra pelle, alla sua base si trovano particolari cellule preposte alla produzione della melanina, una particolare struttura che con l’esposizione solare si attiva, si colora e fornisce quel bel colore ambrato dell’abbronzatura. Le alterazioni ormonali possono interferire e predisporre a macchie cutanee.

danni da sole

L’epidermide rappresenta lo strato più esterno della nostra pelle, alla sua base si trovano particolari cellule preposte alla produzione della melanina, una particolare struttura che con l’esposizione solare si attiva, si colora e fornisce quel bel colore ambrato dell’abbronzatura. Le alterazioni ormonali possono interferire e predisporre a macchie cutanee.
Iscriviti alla Newsletter
Novità della linea Dermomamma, consigli della Dott.ssa Fulvia Corvasce per le donne in gravidanza e allattamento, accesso in anteprima a lanci di nuovi prodotti e promozioni e 10% di sconto sul tuo primo ordine!