COSMETICI “SENZA”:
POTREBBE RIFERIRSI ALLA LORO SICUREZZA

Da qualche anno a questa parte si sta diffondendo la cosmetica del “senza”, riferito all’assenza di alcuni ingredienti.

I cosmetici senza siliconi, parabeni, peg, sles, conservanti e la lista potrebbe continuare, sono più adatti ad una donna in gravidanza e allattamento?

Leggi il mio articolo che ha lo scopo di fare chiarezza su questo tema e di guidarti nella scelta più corretta dei prodotti cosmetici adatti alla tua pelle.

 

PARABENI, SILICONI E CONSERVANTI FANNO MALE ALLA MIA PELLE E AL MIO BAMBINO?

Cara mamma, c’è una giungla su internet riguardo a questo argomento.

Ognuno dice la sua e spesso senza basarsi su fonti reali e scientifiche che sono le uniche di cui puoi fidarti.

I PARABENI sono una categoria di conservanti di cui si è fatto largo uso in passato nei prodotti cosmetici.

Nel 2004 è emerso uno studio molto impreciso e con dati non confermati, che parlava di un potenziale legame tra l’uso dei parabeni ed il cancro al seno.

Da qui si è scatenato il putiferio e chiunque ha demonizzato sul web queste molecole.

Posso dirti che questo allarmismo ha velocizzato studi scientifici di sicurezza più approfonditi su questi ingredienti, in seguito ai quali sono state eliminate alcune categorie di parabeni dall’impiego cosmetico (isobutil e isopropil parabene).

Questi studi hanno anche confermato la sicurezza del metil e propil parabene e anche dei rispettivi sali, che possono essere tranquillamente utilizzati.

Pensa che metil e propil parabene vengono usati come conservanti anche in campo alimentare e farmaceutico.

Li trovi negli sciroppi e nelle soluzioni orali.

Quindi dalla bolla mediatica, gli organi competenti si sono messi in moto e hanno dimostrato che non esiste alcun collegamento con il cancro al seno e anzi hanno confermato la sicurezza dei parabeni in campo cosmetico, farmaceutico e alimentare.

Comunque oggi i parabeni sono presenti in pochissimi prodotti cosmetici, perché la scienza cosmetica è andata avanti.

Dottoressa di chi devo fidarmi?

 Della scienza e di chi è competente in materia!

 

In merito ai siliconi se ne dicono tante, ma quale è la verità?

I SILICONI sono una categoria di ingredienti cosmetici sicuri ed efficaci e non soffocano la pelle!

Devi sapere che hanno una particolare struttura molecolare che conferisce a questi ingredienti tanti pregi:

  • formano una barriera traspirante sulla pelle, perché le molecole che li compongono sono unite da ampi spazi che fanno passare l’aria;
  • non sono pesanti ed occlusivi;
  • ottimi per combattere secchezza e desquamazione;
  • utilissimi per combattere le cicatrici;
  • non penetrano nei pori;
  • lasciano una sensazione setosa che migliora l’aspetto della pelle.

Non male le loro caratteristiche! Quindi perché demonizzarli?

 

I CONSERVANTI sono una categoria di ingredienti fondamentale per i prodotti cosmetici.

Solitamente un prodotto cosmetico è costituito principalmente da acqua, che è il terreno preferito da batteri, funghi e muffe per crescere e moltiplicarsi.

Quindi cosa preferisci avere nel tuo prodotto cosmetico dei minuscoli e sgradevoli esserini o dei risultati per combattere rughe o smagliature?

La scienza cosmetica ci regala sistemi conservanti efficaci per combattere questi microrganismi, sicuri e tollerati dalla nostra pelle.

Nel regolamento cosmetico 1223/2009 c’è uno specifico allegato dedicato ai conservanti nel quale sono elencati quelli che possono essere utilizzati e le loro quantità nei prodotti cosmetici.

Tale allegato è frutto di numerosi studi eseguiti negli anni e ha sempre lo scopo di tutelare la tua salute e sicurezza.

Chiaramente i cosmetici regolamentati sono quelli prodotti nella comunità europea e ti dirò che in particolare in Italia, la normativa è ancora più stringente e quindi la tua sicurezza aumenta quando scegli prodotti formulati nel nostro paese. 

Dottoressa ho letto sull’etichetta del prodotto X “senza conservanti” come è possibile?

È un trucco cara mamma, infatti il prodotto X ha dei conservanti ma sono mascherati!

Il formulatore ha usato degli ingredienti che non si trovano nell’allegato ma che hanno comunque un’attività antibatterica come alcuni oli essenziali o alcoli.

Quindi il prodotto può sfruttare il claim “senza conservanti” anche se non è vero perché li contiene.

È una vera presa in giro per te, quindi in realtà è meglio diffidare dai prodotti che vantano questa assenza!